References in periodicals archive ?
La storia letteraria dell'aforisma s'intreccia a questo punto con il culto per le sentenze tacitiane, per i massimari enciclopedici desunti da Tacito e per lo stile acuto dello storico imperiale, talvolta applicato come maschera su un latente machiavellismo.
Ancora negli anni cinquanta un compianto e acuto linguista fiorentino, Emilio Peruzzi, lamentava l'assenza di un lessico italiano comune a ogni regione per le cose d'ogni giorno, dai lacci delle scarpe agli utensili della cucina, agli arredi e servizi, agli alimenti e un linguista svizzero, Robert Ruegg dava evidenza aile grandi variazioni regionali della Umgangssprache.
Acuto osservatore e cronista divertito dell'Italia in palestra fu Edmondo De Amicis, ligure di nascita (Oneglia 1846) come Mazzini, ma formatosi letterariamente nell'atmosfera effervescente della Torino di fine secolo.
Il volume e dirompente, curioso, debordante, onnicomprensivo, globalizzante, divertente, acuto, enorme come il suo curatore, Anthony Mollica.
Se non fosse soltanto un errore di trascrizione della celebre Tabula Bantina di contenuto giuridico, come ormai autorevolmente si ritiene, la presente analisi che attesta su una base fenomenologico-genetica la trascendemza originariamente terrifica del Sacro come l'irrelato che uccide, potrebbe contribuire a dirimere in senso positivo, meglio di qualunque altra metodica, il dilemma etimologicamente e glottologicamente dibattuto da tempo ed oggi superato, quello della possibile connessione o meno dei termini alter e ater (altro e nefasto), affrontato affermativamente da Ernesto de Martino in un suo pur acuto intervento del 1937, pubblicato su una importante rivista.
Il giro di frase e acuto e concettoso, pienamente secentesco, e si riferisce ovviamente allo stile particolarissimo della Dissimulazione, tutto fatto di reticenze, omissioni, allusioni, bruschi salti di argomento in mezzo di frase, immagini altamente emblematiche ma dal significato spesso oscuro.
Infine, il libro di Marco Ruffini oltre a esaminare opere e trattati ancora poco conosciuti, riesce in modo acuto e coito a ricollegare il tema dei drago con tutti i grandi dibattiti che agitano l'epoca della Controriforma--momento in cui scienza, religione e politica, non erano ancora considerate discipline distinte--e a discutere della delicata e complessa questione della funzione e dell'interpretazione delle immagini quando collegate cosi fortemente al potere politico e religioso.
nell'informatissimo ed acuto commento che Salvatore Silvano Nigro
Lo ha sottolineato molto bene Silvia Longhi in un acuto saggio sul "sistema chiuso" delle Rime del Casa.
Vittore Branca e stato socio onorario della AATI dal 1983 recando un fondamentale contributo a varie nostre attivita con la sua eccezionale dottrina, il suo acuto senso critico e la sua ampia esperienza di organizzatore di cultura.