cedere


Also found in: Dictionary, Thesaurus.
See: resign
Mentioned in ?
References in periodicals archive ?
Moretti raccoglie frammenti biografici, impressioni e riflessioni, senza mai cedere alla tentazione di trasformare la somma delle esperienze in un discorso coerente o in una ricostruzione storica degli elementi che lo compongono.
Cio che e realmente accaduto deve cedere alla disonesta del narratore perche il racconto diventi vero", 62).
Qualcosa: che fondamenta profondissime finiscano di cedere e che la polvere delia rovina si posi e scopra quel che rimane in piedi.
Guglielminetti reminds us that in these last chapters "si deve pur riconoscere lo sforzo continuo dello scrittore di non cedere alle lusinghe sentimentali e decorative del 'lieto fine' e d'ironizzare il piu possibile le modalita" (404).
7) Gli altri due esempi si leggono nella rubrica di Bartezzaghi: due lettori propongono testi monovocalici, ossia fatti di parole contenenti la medesima vocale, entrambi ispirati all'Inferno dantesco: <<Nelle vene sente cedere, se mercede delle belve, e perde speme d'esser sempre terrestre>> Rep.
Nemora non arriva a sostituirsi ad Attilia, il giovane impiegato non e disposto a cedere fino a tanto, ma di certo contribuisce ad aggravarne la malattia: Attilia, infatti, si evince dalle lettere che giungono da Firenze, "sta sempre peggio" (437).
His itaque legibus mulieres viris tanquam bello victae victoribus cedere coguntur, non natural), non divine aliqua necessitate aut ratione, sed consuetudine, educatione, fortune et tyrannica quadam occasione id agente.
Pigafetta ne parla come se in qualche caso si trattasse di popolazioni infantilmente reattive alle sollecitazioni dei simboli dello spirito religioso e come se la suggestione delle radici naturali della religione locale mostrasse di cedere spazio alla suggestione di un piu alto messaggio, sia pur con molta semplicith simbolizzato.
La situazione e complicata dal fatto che il marchese, dopo aver affibbiata la moglie a un suo conoscente toscano, Gerlino, si fa cedere per una contraddanza Rosina dal conte, minacciandolo di dire alla marchesa che lo ha visto al ballo, e il conte si consola danzando con Giacinto, da lui creduto una bella ragazza.
Michele Apicella, divenuto prete, si trova a dover far fronte alle nuove responsabilita di guida spirituale; lui che ancora gioca per casa con la palletta, che si diverte a scivolare per i corridoi come faceva da ragazzo, che non vuole cedere il posto al figlio dell'amico per giocare con le macchinine.
Ma queste crisi sono fisiologiche e sarebbe stolto cedere a un sentimento di resa.