desiderare


Also found in: Dictionary.
Mentioned in ?
References in periodicals archive ?
1 (Michelangelo Buonarroti the Younger to Maffeo Barberini, Florence, 24 May 1608): "Perche veggendovisi tutto l'ordine di Michelagnolo, si aspegnano tutte le commodita, e tutte le proporzioni, e ornamenti che si posson desiderare.
Contemporary documents only record the pope's wish to change the gesture; Malatesta Malatesti to Duke Francesco Maria II, in Gronau, 181: Roma, 22 November 1603: "si potesse desiderare alquanto piu aperta et espressa l'attione dell'Istitutione del S.
CHOMSKY: Tu non dire niente: lasciati desiderare, lasciami sospirare, lasciati conquistare .
Quando Witte gli obietta che anche lo storiografo non puo attenersi all'esposizione dei semplici fatti, ma deve commentarli con le proprie opinioni, lo scrittore mostra di non approvare questo tipo di storiografia <<e di desiderare in suo luogo una semplice compilazione di dati, e con scrupolosa allegazione delle fonti [corsivo mio]>> (180).
Io non [sic] niego, monsignore illustrissimo, di non essere de' seguaci del Frare, ed insieme con tutti gli uomini dabbene di questa citta, desiderare la liberta comune; ma ne io, ne coloro faranno per tal canto fellonia, ne verranno con le armi contro allo stato giammai: pregheremo bene Dio e voi, che ne la conceda.
Riflettendo sulla differenza delle espressioni idiomatiche con il blu in inglese e in italiano, scrive: "E la malattia blu del traduttore che ti fa desiderare che la storia di Babele e della moltiplicazione delle lingue sia solo una leggenda e che tutte quelle lingue che ci sono al mondo non esistano e non siano mai esistite.
Lo vediamo nella pagina dedicata al vecchio saldatore, scorbutico quanto conscio della propria abilita manuale (355), mentre, nelle citta la predominante smania ansiosa obbliga gli individui a desiderare il rumore e la confusione.
Setting the parameters of much of the critical discourse to come, Antonio Pietrangeli anticipated the release of the movie in a 1942 article announcing a story populated by a humanity "che scatta a molla nell'azione, senza il mediato correttivo del pensiero, ma con quella spinta irruenta per cui desiderare e prendere costituiscono un unico atto spontaneo al di qua del bene e del male.
Non desiderare la donna d'altri, 'Lettera non chiusa', in Arnaldo Colasanti (a c.
Di sorte che, chi volesse vedere come sta fatto il mondo, derebbe desiderare d'esservi stato presente.
Ma quello che sottende all'opera di Beckett non e l'indeterminatezza consentita dalle teorie postmoderne, bensi il dubbio moderno, l'incapacita di colmare vuoti, e, in ultima analisi, il generale pessimismo dell'artista di fronte a una natura che non cessa di desiderare di conoscere in senso esatto, e non accettando continuamente l'imprecisione della conoscenza umana.
Firenzuola's explanation of vaghezza's etymology - vagare, to wander, and desiderare, to desire - was adopted by Lomazzo to describe beautiful movements and served the Crusca editors for their first edition of the Vocabolario of 1612.