desiderare


Also found in: Dictionary.
Mentioned in ?
References in periodicals archive ?
Questa vostra lettera mi ha piu sbigottito che la fune, et duolmi di ogni oppinione che voi habbiate che mi alteri, non per mio conto, che mi sono acconcio a non desiderare piu cosa alcuna con passione, ma per vostro.
E dunque, appassionarsi alla pace, nell'ottica dell'empowerment soggettivo e sociale, vuol dire, nella vita di tutti i giorni, imparare a togliere ai problemi la loro potenza bloccante, imparare a confrontarsi, raccontarsi, progettare e desiderare insieme agli altri con attenzione e ascolto reciproco.
D'altra parte, giustamente, puo avvenire il contrario, allora cambiano le carte in tavola: possiamo desiderare o avvertire il desiderio di qualcosa migliore e andare alla sua ricerca, dimenticando i nostri ricordi, gli spazi, le persone e le cose tra le quali siamo cresciuti.
Uno stato che rende subito l'uomo ridicolo e spregevole- che fa desiderare la sua fine
I, lectio 15, no 8 (71667): Cum forma sit quoddam bonum et appetibile, materia, quae est aliud a privatione et a forma, est apta nata appetere et desiderare ipsam secundum suam naturam.
8) On 7 January 1819 Silvio Pellico wrote in Il conciliatore: 'l'Italia puo anche desiderare d'acquistare un genere di letteratura [il romanzo] di cui e povera, e permettere che come Petrarca e Metastasio in versi, cosi altri in prosa si prenda la liberta di commuoverci parlando d'amore senza offendere i costumi.
This relational sense of curare analogically reflects the constitution of desire ([TEXT NOT REPRODUCIBLE IN ASCII]) in Aristotle's De Anima: "It is enacted as timere and desiderare, as fearing (retreating from) and desiring (taking into oneself, giving oneself over to).
17) It may be interesting to note that "desire" comes from the Latin word desiderare, etymologically close to "disaster" which literally means "the end of stars," apocalypse.
Desiderare in Latin carries the meaning of to long for or to be missing.
Gli stessi fattori numerici di cui sopra suggeriscono l'idea di una certa frammentazione, con numerosi saggi di breve estensione: per cui, in certi casi (la cui individuazione ovviamente dipende dalle inclinazioni del singolo lettore) si potrebbe desiderare una trattazione piu estesa, mentre inevitabilmente alcuni argomenti sono affrontati, in modo piu o meno diretto, in vari contributi.
A prescindere dalla posizione della Chiesa, occorre soflermarsi sulla convinzione di Dante, per il quale il limbo costituisce il primo cerchio dell'inferno, dove le anime, avvolte nelle tenebre, sospirano incessantemente il desiderio ardente di Dio: "La loro punizione e desiderare la felicita eterna senza la speranza di poteria mai raggiungere" (Ledda, 2008: 109).
Del resto, se avvenisse, che cosa potrei io desiderare di meglio che pro nomine Jesu contumeliam pati, e credo che non avro occasione di farmi cosi facilmente dei meriti.