dirimere

See: sever
References in periodicals archive ?
Del resto queste arti avevano un profilo giuridico che veniva attestato anche dal quel Catalogus gloriae mundi (1529) di Chasseneux che divento un sorta di Bibbia per i titoli nobiliari e che fu invocato a dirimere molti problemi relativi alle "precedenze".
Anche se e arduo accertare la quantita di lessico posseduto da un parlante medio, (2) e difficile pensare che tutti gli appartenenti alla fascia scolarizzata padroneggino verbi tipici del discorso argomentativo come dirimere 'risolvere' o esimere 'esentare' o aggettivi del lessico astratto meno usuale come fatuo, futile, vacuo, per insistere su una medesima area semantica.
Uso frequentissimo ne avevano fatto i Padri della Chiesa nel dirimere questioni di fede e nel condannare quel mondo pagano che a loro modo sentivano come "antico", come "altro" o come la cultura a battre; ma avevano anche dovuto affrontare problemi testuali in cui la nozione di errore e sempre capitale, e lo prova la filologia di un San Girolamo.
All'inizio della nostra analisi, delusi dalla impossibilita a dirimere finzione e narrativa odeporica, avevamo sperato che solo la carta geografica, disegnata a partire da criteri basati sulla "vera scientia" della matematica, come Benedetto Bordone scriveva nel suo Isolario (1534), potesse finalmente offrirci un ritratto oggettivo del mondo.
lasciando ad una futura e da lungo tempo attesa edizione critica il compito di dirimere la questione.
Ora, la linea di ricerca preseguita dalla Bianchini sembra la piu indicata a dirimere la questione, anche perche rifugge dalle "impressioni" e si basa su prove irrefutabili, prove che raramente vengono offerte in un discorso che ha per argomento tonalita e registri.
La mondanizzazione dell'esistenza si riflette sull'attuazione delle leggi elaborate per dirimere i conflitti esterni, per indirizzare il comportamento collettivo e per rendere partecipi i cittadini dei loro diritti e dei loro doveri nei riguardi dello Stato.
Se non fosse soltanto un errore di trascrizione della celebre Tabula Bantina di contenuto giuridico, come ormai autorevolmente si ritiene, la presente analisi che attesta su una base fenomenologico-genetica la trascendemza originariamente terrifica del Sacro come l'irrelato che uccide, potrebbe contribuire a dirimere in senso positivo, meglio di qualunque altra metodica, il dilemma etimologicamente e glottologicamente dibattuto da tempo ed oggi superato, quello della possibile connessione o meno dei termini alter e ater (altro e nefasto), affrontato affermativamente da Ernesto de Martino in un suo pur acuto intervento del 1937, pubblicato su una importante rivista.
Una discussione che mirava a dimostrare la naturalita del concetto stesso di giustizia, secondo le teorie giusnaturaliste sorte, come sappiamo, per dirimere le guerre religiose e gli odi nazionalistici, in nome di un diritto naturale comune a tutti gli esseri umani.
I curatori offrono nell'introduzione un'ipotesi, circostanziata e secondo me convincente, per dirimere la questione dell'anteriorita di un trattato rispetto all'altro, in favore di Giraldi (12-16).
La bilancia fu un'opera di non acclarato interesse letterario ne di alto spessore giuridicoculturale, ma apparve soltanto come un'onesta scrittura che il Gizzi si perito di fare per dirimere alcune non chiare interpretazioni giuridiche; stampato nel 1671 e poi nel 1685, il volume non ando esaurito anzi sembra che assai pochi fossero stati gli acquirenti e che allorquando l'autore, che da Atessa nel chietino aveva ormai asceso la scala sociale, volle la terza edizione molte fossero ancora le copie nei magazzini dello stampatore.