disputare

Mentioned in ?
References in periodicals archive ?
Io dopo vengo considerando, che l'animo del solitario diviene o languido, e pigro, non havendo chi lo stuzzichi col ricercar la sua dottrina, e col disputare.
ego quidem vobis religiosis ac catholicis viris, caelestis bibliothicae ministris, ob utilitate memoriae pauca perstringendo paulatim de primordiale vitae eius venerandi viri Wilibaldi prochemio disputare decreveram.
3] Facile est enim phreneticorum [3] Certainly, it is easy for the commentationes a peritis learned to detect the deceits of deprehendi, nihilque minus antiquis madmen, and nothing was less philosophis creditum (in quorum believed in by the ancient numero etiam Anneum Neronianique philosophers (to whose number we temporis studiosos adscribimus) assign even Anneus [Seneca] and the quam Christianam religionem, seu scholars of Nero's day) than the publice seu clandestine disputare Christian religion, whether they maluissent; teste etiam //23r// preferred to debate [about such illorum temporum Suetonio, qui matters] publicly or privately.
Cosi, il doloroso mouvement che perseguita il soggetto amoroso risulta proiettato a tutto tondo in una piu complessa problematica, che la condizione umana stessa, da parte sua, esperisce, condannata--parrebbe--a vivere una vicenda regressiva, dove proprio le passioni sembrano destinate a disputare una partita (un viaggio) nefasta; come espresso in modi di notevole spicco all'altezza del paragrafo quarto del primo capitolo:
Machiavelli, 1993, 208-09: "Restaci al presente solo a disputare de' pericoli che si corrono dopo la esecuzione; i quali sono solamente uno, e questo quando e' rimane alcuno che vendichi il principe morto.
Pico della Mirandola, Apologia, in Opera, Basal, 1557, 204: "Clemens apostolorum discipulus qui Romanae ecclesiae post Apostolos episcopus et martyr fuit, libros edidit qui appellantur Recognitio, in quibus cum ex persona Petri doctrina quasi vere apostolica exponatur, in aliquibus ita Eunomii dogma inseritur vt nullus alius quam ipse Eunomius disputare credatur, Filium Dei creatum de nihilo dicens.
1: "Per il che, vi dico, che usando ogni diligenza, n' ho veduti piu libri di tal cose contenenti, et anco ho tentato solo di conversar con molti loro pratici, per anco piu intenderne, et sentitogli sottilmente disputare, se tali cose son vere, o pur fabulose imaginationi e in somma, pigliando tutti li fondamenti alchimici, et da fronte mettendo l'ordine della natura, et ponderando il proceder dell'una, e'l proceder dell' altra, non mi par che habbi in proportione nelle lor possanze .