levare


Also found in: Dictionary, Thesaurus, Medical, Encyclopedia.
Mentioned in ?
References in periodicals archive ?
It is derived from the Latin caro 'meat' and levare 'to lift', the idea being that this was the time when all meat had to be lifted or removed from the table and should not appear again until the end of the fast.
er per levare ogni dubio et per pi[grave{u}] chiara intelligenza et demostratione della sua intentione dechiara et commanda .
La possibilita di leggere, almeno in parte, il primo Guittone come portatore di un atteggiamento critico, parodico e autoironico, nei confronti della tradizione lirica cortese, poco adattabile proprio per la sua inconsistenza realistica al nuovo contesto culturale dominato ormai da un pubblico pragmatico, borghese e cittadino non fa altro che sottolineare ulteriormente l'intelligenza poetica guittoniana senza nulla levare al valore della poesia post-conversione, basata sulla rilettura, come appunto nella corona di sonetti dell'Escorialense, della produzione precedente.
Cio che conta in ogni caso e levare l'ancora (ancre) e far rotta verso nuovi territori poetici della scrittura (encre): si tratta di un medesimo gesto liberatore, come meglio non potrebbero dichiarare le due parole collegate dal cortocircuito della rima.