codicilli

(redirected from Codicillo)
See: note
Mentioned in ?
References in periodicals archive ?
Non una notizia da prima pagina, giusto una delle tante piccole manovre di aggiustamento di non so piu quale governo, ma contenente al suo interno un codicillo che in quanto mobilitato mi riguardava e per questo mi aveva fatto drizzare le orecchie.
La novita del "codicillo" e della manovra di aggiustamento di cui parla l'autore, allora, non sta qui: rifacendosi alla disciplina del trattamento straordinario di Cassa integrazione, la 1.
Caretti, Codicillo [1974], appendice al saggio L'opera dell'Ariosto, in Antichi e moderni.
In reading the collection, it becomes clear that behind such an unassuming claim there stands an ambitious critical project: even where his readings seem most local (with titles like "Codicillo all'ultimo Luzi," and "Noticina su Turoldo"), De Marco consistently ties them to the larger task of delineating the "iter poetico" of individual poets and of identifying what Raimondi (in the book's epigraph) calls the twentieth-century's own "trame di senso."
"Codicillo ariostesco." In Antichi e moderni, Torino.
Testamento, codicillo ne altra <ul tima> volonta, che io mi ricordo, e se si ritrovasse / il che non credo / che io n'havessi fatto, subito li casso, revoco, e annullo, e voglio che siano di niun valore, e momento, ancorche in esso vi fosse qualche parole derogatorie a questo mio ultimo Testamento, per le quali fosse di necessita farne spezial mentione, qual farei se me ne ricordassi, perche voglio, che questo mio presente <Testa mento> sia l'ultimo, e che prevalga alli altri, perche cosi.
circumsistite eam, et reflagitate, 10 'moecha pulida, redde codicillos, redde putida moecha, codicillos!' non assis facis?
Asi a cuartazos y amenazas acabo aquel diablo con el pleito, y los litigantes se zamparon bajo la tierra, dejando en su superficie una porcion de papeles que, segun vi por uno que cayo a mis pies, eran testamentos, codicillos, legados, escrituras, autos, inventarios, etcetera (p.
Igitur, omni civitate ad excipiendum principem spectandumque regem effussa Thrasea occursu prohibitus non demisit animum, sed codicillos ad Neronem composuit, requirens obiecta et expurgaturum adseverans, si notitiam criminum et copiam diluendi habuisset, eos codicillos Nero properanter accepit, spe exterritum Thraseam scripsisse, per quae claritudinem principis extolleret suamque famam dehonestaret, quod ubi non evenit vultumque et spiritus et libertatem insontis ultro extimuit, vocari patres iuber tum Thrasea inter proximos consultavit, temptaretne defensionem an sperneret...
circumsistite eam, et reflagitate: 10 "moecha putida, redde codicillos, redde, putida moecha, codicillos." non assis facis?