Statuti

STATUTI, Rom. civ. law. From Constantine to Justinian, advocates, were arranged in two classes: viz. those called Statuti, and the supernumeraries. (q.v.) The Statute were those advocates whose names were inscribed in the registers of matriculation, and formed a part of the college of advocates. The number of advocates of this class was limited. See Calvini Lex ad vocem.

References in periodicals archive ?
statuti cittadini che sono soggetti all'instabilita: i
1043: a questo dovere si correla la prassi, pur non prevista come obbligatoria dal Codex Iuris Canonici--anche in passato nella Chiesa ci si rimetteva solitamente agli statuti diocesani e alle usanze locali -, delle pubblicazioni canoniche, richieste peraltro da una Lettera Circolare della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti del 1997 (56).
Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l'ordinamento giuridico italiano.
Mario CASELLA, Gli Statuti generali dell'Azione cattolica italiana (1923-1969), en Ernesto PREZIOSI (eds.), Gli Statuti dell'Azione cattolica italiana, Roma, 2003, pp.
"I movimenti ecclesiali e i loro statuti." Tesi Gregoriana, Serie Diritto Ca nonico, Pontificia Universidad Gregoriana, Roma, 1997.
Iuxta suggestionem vicariiMesopotamiae de his, qui officia praesidalia deserentes ad sacramenta militiae adspirasse noscuntur, iteranda statuti desideratur auctoritas, ideoque etiam nunc iubemus, ut retentis his qui veteranorum seu militum filii esse noscuntur ceteros gravitas tua officiis propriis restituere non moretur.
L'eredita di Cola di Rienzo: Gli statuti del Comune di popolo e la riforma di Paolo II.
Statuti di ordini cavallereschi "curiali" nellaNapoli aragonese, Salerno, 1999, pp.
"La condizione dello scomparso secondo gli statuti e la tradizione popolare di Venezia", Nuovo Archivio Veneto, t.
Essa verrebbe invano ricercata negli statuti delle grandi societa quotate in borsa.
Alio stesso tempo si e rafforzata l'autonomia di tali Regioni facendo in modo che gli statuti fossero adottati direttamente dalle stesse con legge nel rispetto di una speciale procedura che ricorda quella richiesta per la modifica della Costituzione (doppia approvazione, maggioranza qualificata, possibilita di referendum).
E' autore di circa 200 saggi su riviste giuridiche italiane e internazionali e delle monografie "La questione di fiducia nel sistema parlamentare italiano" (Giuffre, Milano, 1996), "Nuovi statuti e forma di governo delle Regioni" (Il Mulino, Bologna, 2002) e "Messico" (Il Mulino, Bologna, 2013, collana "Si governano cosi").