dubito

Mentioned in ?
References in periodicals archive ?
'Io scrivo a nostra madre apieno e scriveli deba parlar' a Madama e far' scriver' una letera a questa comunita che non mi debino innovar' graveza niuna piu del'usato, perche vorebono meterme ale graveze [...] e fa parli a Madama e otenga una letera a questa comunita che non me debino innovar' graveza niuna piu del'usato, che non dubito l'ara con una parola.'
In April of last year, I received the Alberto Dubito Award for poetry and music in Venice.
(a) Decalogo del buon paziente 1 Ho uno scope Vogtio capire cos'ho, cosa devo fare per curarmi, se ci sono altre possibilita di cura e se sono in buone mani 2 Mi presento Presento al medico la mia persona 3 Informo Riassumo al medico la mia conditioni di salute e la mia storia clinica 4 Osservo Guordo il medico mentre mi informa sulle mie condizioni 5 Mi faccio capire Ripeto al medico quel che mi sembra non abbia capito della mia situazione e delle mie difficolta 6 Ascolto Smetto di porlare e cerco di capire cosa mi sta dicendo il medico 7 Esprimo Dico al medico quel che non ho capito, o che non sono sicuro di aver capito bene, e le mie perplessita 8 Dubito Sono sicuro di aver detto tutto il necessario e di aver compreso esattomente cos'ho ecosa devo fare?
Sed dubito, quando facit quod facere debet iudex, an tamen dicatur committere baratariam" (281-288).
E possibile, perche la nonviolenza come l'obbiezione di coscienza erano leggi di Toni; certamente egli poteva uccidere per difendere gli altri, ma dubito, conoscendolo, che egli lo avrebbe fatto per salvare se stesso.
(3) Thus the absurd denotes the necessary and incontrovertible premise of a ceaseless underlying narrative once exposed as the Cartesian ego cogito, although it appears that Beckett would rather refer to the primal negative dubito ergo sum with the emphasis on dubito (4) Within such a representation of the absurd meaning is not cancelled, but its transcendence, the characteristic accentuated in Ricoeur's opposition of language event and meaning, is exposed as the negative axiom of an undeniable and yet transient narrative.
413; JEAUNEAU cit., 39: "[A] lam vero, quoniam superior estipsa, ex qua omnia quae formantur incipiunt formari, et ad quam conversa formantur quae ad earn convertuntur aut possunt converti, ab eadem etiam mentis trinitatem formari non dubito. [N] Hinc ambigere stultissimum.
3) It "has established a second nature in man" (see Coleridge's primary and secondary imagination and fancy), making various people "happy and unhappy," causing reason to "believe, doubt, deny" (reference to Descartes dubito ergo cogito).
(20) <<Nec dubito ea ratione minuerentur potius, quam augerentur lites, hominesque liberarentur a difficili admodum harum rerum praescrutatione, prout hactenus sparsim atque involute iure civili traditae sunt>> (Luis de Molina.
Non dubito che la proposta di una simile disciplina nel nostro Paese solleverebbe un putiferio e sarebbe magari assurdamente tacciata di illegittimita costituzionale per violazione del diritto di difesa.
Non conosco i precedenti lavori di SR, ma non dubito della loro bonta scientifica.
which are "Non dubito." How strange to begin an epic with a