liberare


Also found in: Dictionary, Thesaurus, Encyclopedia.
Related to liberare: nominare, evitare
References in periodicals archive ?
Quatuor primi ex Evangeligis collecti, & vna deprecatio vulgaris, pro ignaris, & mulieribus, vt possint semetipsos praeservare, & liberare Deo auxiliante, si non habuerint Sacerdotem.
Discorso che, pur nella drammatica restrizione degli scenari economici e produttivi e in un quadro politico, morale ed economico in discesa libera e vicino al collasso, in cui lo stato sembra volersi liberare definitivamente della zavorra di tutte le forme e istituzioni culturali che gravano sul suo bilancio, vede un cinema che, nel pieno rispetto della tradizione, riannodando fili di una trama e di un ordito di cui sembravano perdersi i legami, pare rinnovare l'attenzione per le tematiche civili, riscoprendo punti di connessione e tensione morale comuni, puntando a dilatare le coordinate e l' orizzonte immaginativo come, a mio parere, non era mai successo nel trentennio precedente.
Quello da cui ci si voleva liberare era il " 'demone' isolano" (38), la Sicilia, la sede--dice Brancati--"di una calma e leggermente paurosa pazzia senile" (121).
Grazia, pertanto, evoca per molti versi la Gelsomina del felliniano La strada (1954); un personaggio che--pur non avendo affatto la carica sensuale trasmessa dalla protagonista della pellicola di Crialese--era come lei un po' matta, bambinesca ed istintiva nel suo tendere a liberare l'ES a dispetto del SUPER-IO e, forse proprio per questo, anche lei era costantemente associata al mare (si pensi all'inizio ed alla fine del film di Fellini) e, in generale, alla natura ed agli animali.
Il gioco, oltre a liberare lo studente dal "peso" dell'esercizio, aiuta l'apprendimento poiche, lavorando insieme in gruppi, i discenti apprendono dai loro pari, aumentando cosi il fissaggio degli argomenti trattati durante la lezione.
Nel primo caso, vittima e autore sono sullo stesso piano gerarchico; nel secondo puo trattarsi di una strategia messa in atto dall'azienda nei confronti di un dipendente di cui ci si vuole liberare (bossing o mobbing pianificato), oppure di un comportamento vessatorio messo in atto, autonomamente, da un singolo capo).
Il processo comporta, attraverso il passaggio decisivo "dalla confessione in forma di novella al romanzo diaristico" (Castellana XXIII), la rielaborazione di una dolorosa esperienza autobiografica, la sua trasformazione letteraria in racconto dove l'autore consapevolmente agisce non solo per liberare l'anima, ma per indagarla e comprenderla.
I problemi della grandezza sono di altra specie: bisogna liberare dalle deturpazioni mediocri tutta la Roma antica; ma accanto all'antica ed alla medioevale bisogna creare la monumentale Roma del XX secolo.
Il richiamo alle leggi gravitazionali e l'espediente con cui Guarnotta attira l'attenzione del suo carceriere, con l'intento di farsi liberare, dopo averlo incuriosito con "tanto farneticare.
Nonetheless, he declared: "E specialmente dallo spirito avvocatesco, che noi vogliamo liberare la vita politica italiana" (CW 64; 419).
20) Non viene fatta, dunque, nessuna menzione d'onore all'Italia, e al tentativo, seppure fallimentare, di Garibaldi di liberare Trento.