nominare


Also found in: Dictionary, Thesaurus, Medical.
Related to nominare: liberare, sentire
Mentioned in ?
References in periodicals archive ?
Dal semplice atto del dire Socrate glissa al nominare, quindi al rivolgere la parola a qualcuno e, infine, all'invocare una persona: legein, phanai, eipein, proseipein.
<<Se ai due universali valori prammatici, di cui l'umanita va debitrice a Roma, Giure e Cattolicesimo, dovesimo aggiungere un terzo, altrettanto imperituro nei secoli, non a torto potremmo nominare l'Enciclopedia in quanto organizzazione armonica e unitaria della cultura umana (1)>>.
Le bambine infatti, scrive Gabriella Seveso, <<non si sentono mai nominare, perse in un linguaggio che privilegia il maschile e l'erige a neutro universale e in un sistema di genealogie che occultano il femminile>> (16).
Gli Italiani non avevano accettato di buon grado la proposta di far ispezionare le navi a Porto Said e pertanto le navi provenienti da Suez dovevano essere visitate a Haifa o a Malta; il governo italiano inoltre proponeva di nominare a Gibilterra un funzionario della sua marina mercantile per cooperare con le autorita di controllo e fornire consigli tecnici al Console, proposta vista con "moltissima simpatia dal Governo di Sua Maesta" (7).
James) 'si vicinam pinacothecam bibliothecae celeberrimae conjunctam, si numismata antiqua Graeca ac Romana, si statuas et signa ex aere et marmore consideres, non im'erito thesaurum antiquitatis et Tajiieiov instructissimum nominare potes', & C (78).
The reason for the Anglicism may be etymological, because both verbs come from the Latin 'nominare'.
Qualora sentesi nominare questa parola opera non s'intende una cosa sola ma more, vale adire, un aggregato di poesia, di musica, di decorazione e di pantomina, le quali, ma principalmente le tre prime, sono fra loro cosi strettamente unite, che non puo considerarsene una senza considerare le altre, ne comprenderse bene la natura del melodrama senza l' unione di tutte.
Gli anni Ottanta si arricchiscono di proposte dal carattere innovativo, come ad esempio il testo di Stefani, Tafuri e Spaccazocchi (1983) o quello di Derio, Pasquali, Tugnoli e Ventura (1988) o ancora quello di Novati (1989), senza nominare molte altre proposte editoriali interessanti.
(The ways of the Lord are infinite!; 140); Non ho mai sentito nominare (Never heard of him [the Italian renders the English phrase with one slight omission, l'ho]; 154); "He is the poet in residence, the Homer, for un gruppo di vigliacchi, di scelti intimi amiei che hanne il loro mondo nel campo di battaglia e pace" (this contains two misspellings or possible misprints-amiei instead of amici and hanne instead of hanno-plus one infelicity, nel instead of sul; the end makes virtually no sense: "a bunch of cowards, of chosen intimate friends who have their world on the battlefield and peace"; 160).
10: Dis pater Veiovis manes sive quo alio nomine fas est nominare. (ii) Servius (ad Aen.
(48) Una giustizia che sia vera non perde mai di vista i valori umani non negoziabili, non ha paura di nominare il bene, a cominciare da quello dovuto alle generazioni future, al "figlio dell'uomo".